mar

25

feb

2014

Capitombolo del C.UFO.M. su una pista da sci

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

 

Gli "esperti" del CUFOM non intendono davvero imparare dai loro ripetuti errori. Dopo aver annoverato tra i loro falsi avvistamenti UFO presenze spiegabili come insetti, volatili, riflessi ottici (lens flare) e lampioni autostradali, è il turno di una new entry che squalifica definitivamente il Centro Ufologico Mediterraneo (già Centro Ufologico di Benevento) rendendolo al pari di una barzelletta dell'ufologia italiana.

Il tutto ha inizio da questo articolo (copia backup) pubblicato dal Presidente del CUFOM, dove un testimone di un presunto avvistamento UFO su Rivoli (TO) ha inviato alla redazione del Centro beneventano alcune foto scattate il 14 febbraio scorso, in cui un oggetto luminoso sarebbe rimasto visibile ed immobile per oltre due ore sopra i cieli torinesi.

Di cosa si trattava e quale analisi ha prodotto il CUFOM tale da suscitare ilarità tra gli appassionati?

Quello che segue è il materiale messo a disposizione dal Centro beneventano: l'e-mail trasmessa al CUFOM da parte del testimone oculare, di cui non si conoscono le generalità, e le quattro foto scattate dallo stesso a partire dalle ore 21 circa:

e-mail pubblicata dal CUFOM nel loro articolo
e-mail pubblicata dal CUFOM nel loro articolo
Image Credits: CUFOM
Image Credits: CUFOM
Image Credits: CUFOM
Image Credits: CUFOM

Image Credits: CUFOM
Image Credits: CUFOM
Image Credits: CUFOM
Image Credits: CUFOM

 

Vediamo ora cosa gli "esperti" del CUFOM sono stati in grado di partorire per quello che si rivelerà, per le sorti di tale Centro, un epic fail grazie ad un'analisi prodotta su basi errate e del tutto fuorvianti per la risoluzione del caso.

 

La data sbagliata di un caso ritenuto "analogo".

L'articolo parte davvero in modo imbarazzante. Nell'esaminare le foto, gli "esperti" campani hanno accostato l'avvistamento torinese con quello registrato, a loro dire, su Medellin (Colombia) lo scorso 17 febbraio. Peccato che la data riportata finanche nel loro titolo è sbagliata, non rendendosi nemmeno conto che quella esatta è indicata nello stesso video che hanno scelto come raffronto: 25 enero (gennaio) 2014.

 

L'UFO di Rivoli in viaggio verso Medellin.

Senza quindi rendersi conto di questo clamoroso errore, quelli del CUFOM hanno cominciato a viaggiare di fantasia ipotizzando che l'UFO filmato su Medellin (rivelatosi poi ben altro oggetto) fosse molto simile se non addirittura lo stesso oggetto luminoso fotografato dal testimone rivolese tre giorni prima.

 

Con questo maldestro accostamento il CUFOM incappa però in un duplice errore (a voler essere magnanimi): 1) non aver ancora compreso che l'oggetto filmato su Medellin fosse verosimilmente un aquilone costruito con una leggera struttura a forma di stella a cinque punte su cui erano fissate delle luci; 2) produrre tale accostamento senza alcuna analisi ma solo sulla base della disposizione delle luci che richiamerebbero, con molta immaginazione, quelle disposte sull'oggetto colombiano che in tre giorni avrebbe percorso la rotta Rivoli - Medellin. Francamente, appare tutto assurdo. 

 

Nella lettura dell'articolo del CUFOM, viene anche ipotizzato che l'oggetto fotografato da Rivoli potesse anche essere un led kite (che guarda caso rientra nella spiegazione dell'ufo di Medellin),  ipotesi che viene correttamente esclusa perchè sia le foto che la testimonianza hanno evidenziato come il presunto UFO fosse effettivamente immobile nel cielo, senza alcuna variazione delle luci e della loro apparente disposizione.

 

Tralasciando le solite immagini che gli "analisti" del CUFOM amano realizzare con filtri grafici davvero inquietanti che nulla di utile hanno mai prodotto, è il caso di soffermarsi sulle conclusioni dell'articolo, a firma di Angelo Carannante (Presidente del CUFOM), che risultando davvero fuori da ogni logica e umana comprensione:

 

Dunque, per noi allo stato attuale è un grande caso e potrebbe trattarsi di un ufo avvistato a distanza di pochi giorni sia in Italia che in Colonbia (sic!). Questo significherebbe che in pratica il video del sudamerica non è un fake e che si tratta effettivamente di un ufo. E viceversa per quello italiano. In pratica avremmo la prova provata dell’esistenza di velivoli alieni sul pianeta terra, o forse solo di un velivolo sperimentale segreto (mica tanto) del tutto terrestre.

 

La spiegazione.

Letta questa "formidabile" analisi sviluppata dagli "esperti" del CUFOM, ho ritenuto opportuno aprire sul forum di Ufoonline una discussione anche nella speranza di aiutare l'anonimo testimone (forse gli giungerà notizia) nel capire cosa può aver fotografato quella sera di venerdì 14 febbraio.

 

Un ottimo contributo è arrivato dall'utente Ticino che nell'approfondire l'avvistamento in rete è incappato sulla medesima notizia riportata dal portale di TorinoToday, dove un lettore a nome di Giorgio ha così commentato:

 

Analogo intervento dello stesso lettore è giunto anche sulla pagina facebook di TorinoToday:

 

Sono riuscito a contattare Giorgio Nosengo sul suo profilo facebook, dimostrandosi fin da subito disponibile per fornire altre foto da lui scattate il 21 febbraio scorso (di nuovo un venerdì) da Verrone (Biella), più a nord-est rispetto Rivoli, fornendo anche la sua riflessione sull'episodio essendo pratico di quei luoghi:

 

Per me non era una novità vedere sui monti biellesi quelle luci anche perché tutti gli anni di questo periodo e nel periodo natalizio vengono accese penso per disputare delle gare notturne.

Image Credits: Giorgio Nosengo
Image Credits: Giorgio Nosengo
Image Credits: Giorgio Nosengo
Image Credits: Giorgio Nosengo
Image Credits: Giorgio Nosengo
Image Credits: Giorgio Nosengo

 

 

Come risulta da queste ultime foto, vi è una notevole corrispondenza con le immagini scattate da Rivoli. La differenza è ovviamente nella diversa prospettiva che ha offerto a Giorgio una differente angolazione della struttura sciistica. Volendo infatti utilizzare gli stessi potenti mezzi tecnologici in possesso agli "esperti" del CUFOM, ecco cosa risulta mettendo a confronto una delle foto editate dal Centro beneventano con una delle foto di Giorgio Nosengo editate dal sottoscritto:

Image Credits: CUFOM
Image Credits: CUFOM
Image Credits: Giorgio Nosengo
Image Credits: Giorgio Nosengo

 

Non credo ci siano più dubbi. Grazie dunque all'intervento di Giorgio, tutto è risultato più chiaro. Le luci fotografate dall'anonimo testimone ed osservate per alcune ore sono riconducibili ad una delle stazioni sciistiche collocate proprio sul Bielmonte ed illuminate di notte per particolari ricorrenze o perchè rientranti nel calendario delle loro attività, come riportato in questo sito dove viene precisato che le piste in notturna sono aperte tutti i venerdì sera dalle 19.30 alle 22.30, giorno ed orario perfettamente compatibili con il caso in questione. Dall'utente del forum di Ufoonline Miro.72. sono inoltre state riportate delle inequivocabili foto risalenti alla passata stagione 2013 in cui gli impianti sciistici del Bielmonte risultavano illuminati regalando al territorio biellese uno scenario davvero suggestivo:


 

Cos'altro aggiungere se non evidenziare ancora una volta che i collaboratori del CUFOM, e lo stesso Presidente, si confermano essere completamente inadeguati per svolgere una corretta divulgazione del fenomeno UFO, quantomeno da un punto di vista di analisi tecniche, dimostrando invece di avere a cuore la facile speculazione ed il sensazionalismo che da sempre ruotano intorno tale fenomenologia.

Aggiornamento 26.02.2014

Nella discussione che ho aperto su Ufoonline dedicata alle luci avvistate su Rivoli, l'Amministratore del forum ha riportato una replica un po' piccata ricevuta da Angelo Carannante (Presidente del CUFOM) il quale ha contestato la spiegazione fornita sulla natura di quell'oggetto luminoso: una pista da sci. Qui è possibile leggere il contenuto di tale missiva.

 

Non potendo disporre delle immagini originali che presenterebbero una risoluzione migliore rispetto a quelle messe a disposizione dal CUFOM, si è cercato comunque di collocare le luci notturne in una delle cime montuose biellesi visibili da Rivoli rispetto alla foto diurna, affinchè si potesse individuare con assoluta certezza l'esatto punto in cui è collocata una delle strutture sciistiche che hanno aperto le piste la sera del 14 febbraio.

 

Il Vice Amministratore del forum di Ufoonline Davide Veraldi (+maranatha+) è intervenuto pubblicando una impeccabile gif animata, di sua produzione, che sovrappone in modo certosino una delle foto notturne scattate da Rivoli con la foto diurna, scovando in questo modo l'esatto punto in cui erano visibili le luci dalla località rivolese:

Image Credits: Davide Veraldi - Vice Admin forum ufoonline.it aka +maranatha+
Image Credits: Davide Veraldi - Vice Admin forum ufoonline.it aka +maranatha+

E' possibile scaricare la gif animata ad una risoluzione migliore qui.

 

Di più. Visto che nell'e-mail spedita a Ufoonline il CUFOM si è pavoneggiato perchè il suo "UFO su Rivoli" è stato notiziato anche all'estero attraverso un articolo pubblicato su Openminds.tv, mi sono sentito in dovere di segnalare sulla pagina facebook di OpenMinds l'origine di quelle luci, ricevendo un aprezzamento all'admin della pagina che di seguito riporto:

 

We figured it was just some natural lights over the mountain. Thanks for the ski run update!

Traducendo: Abbiamo pensato fossero solo alcune luci naturali sopra la montagna. Grazie per l'aggiornamento sulla pista di sci!

 

In che modo il CUFOM potrà replicare ancora? Come recuperare credibilità, ove mai ne avesse avuta, di fronte a questa eclatante figuraccia?

Nuovo aggiornamento 26.02.2014

Il fototecnico consulente del CISU Paolo Bertotti (Photobuster) pubblica nel suo blog un articolo dove affonda inesorabilmente il colpo sulla "salma" già martoriata del CUFOM.

Nuovo aggiornamento 27.02.2014

Sul sito di Ufoonline.it viene pubblicato un articolo in cui si replica, punto per punto, alla e-mail di lagnanze spedita da Angelo Carannante (Presidente del CUFOM) alla redazione del sito.

Ulteriore aggiornamento 02.03.2014

E' difficile riassumere quanto accaduto in questi ultimi giorni, da quando si è rafforzata la notizia che il CUFOM ha scambiato le luci di una pista da sci sui monti biellesi per un gigantesco oggetto volante non identificato immobile nei cieli piemontesi per circa tre ore.

 

Anzichè riconoscere l'errore di valutazione e scusarsi con i lettori per aver profuso amenità tra analisi sbagliate, indagini superficialii e ipotesi campate in aria, i referenti del CUFOM hanno diabolicamente insistito sulla natura ufologica di quelle luci perdendo ogni barlume di credibilità, ma a quanto pare a nessuno di loro sembra sia importato. Come se collezionare l'ennesima, devastante, figura di palta fosse per il CUFOM una cosa ormai consolidata da anni.

 

L'ultimo aggiornamento è stato rilanciato da questo nuovo articolo di Ufoonline che ripercorre dettagliatamente la debacle del Centro Ufologico beneventano: valanghe di errori e grasse risate da parte di chi ha potuto assistere a questo ridicolo teatrino.

 

Per chi fosse pigro e volesse una sintesi della fiaba raccontataci dal CUFOM sul suo "UFO di Rivoli", può visionare il seguente video riepilogativo da me realizzato:

Scrivi commento

Commenti: 2

  • #1

    Trigomo (domenica, 02 marzo 2014 11:05)

    Vorrei rispondere a questo tuo ultimo passaggio :

    "In che modo il CUFOM potrà replicare ancora? Come recuperare credibilità, ove mai ne avesse avuta, di fronte a questa eclatante figuraccia?"

    Come???? Facile, cancellando tutto dal loro sito :-D

  • #2

    Myth Beasts (lunedì, 03 marzo 2014 11:26)

    "AGGIORNAMENTO DEL 2 MARZO 2014 - LA PISTA DA SCI DI BIELMONTE IL 14 FEBBRAIO ERA INEQUIVOCABILMENTE CHIUSA. ECCO LA PROVA - Grazie alle serrate indagini del C.UFO.M. in aggiunta a quelle già fatte prima della pubblicazione dell'avvistamento di Rivoli, postiamo questo ulteriore risultato. Un ringraziamento al nostro efficientissimo socio Angelo Maggioni da Savona."

    Questo è quanto è apparso ieri sulla bacheca del CUFOM, tralasciando però che si è disputato il Trofeo Topolino, proprio in quei giorni (http://www.fisiaoc.it/asp/pViscal.asp?DisCod=A&CalPrg=3563&CodPag=030.000)

    Quest'ultima figura pone la parola fine alla credibilità di suddetto "centro"...

  • loading

Ultimi post pubblicati

Cerca nel blog


Letture consigliate

Analisi e critica del fenomeno UFO

Risorse e Utilità

Perpetuum Rosicoruum

Eone Nero facts

Licenze

Statistiche