Fuffa Watchdog: Centro Ufologico Mediterraneo (CUFOM)

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

 

Si tratta dell'ex Centro Ufologico di Benevento (C.U.B.) che dal giugno 2011 ha preferito allargare il suo interesse verso gli avvistamenti UFO registrati nel Mar Mediterraneo (LOL!). Non è una battuta, ma non saprei come spiegare perchè sia stata inclusa la parola Mediterraneo nell'acronimo C.UFO.M. visto che il loro sito è un calderone degli avvistamenti più disparati (e disperati) che trovano facilmente spiegazione, nonostante la grande mole di buffi filtri creativi applicati dai sedicenti esperti di tale centro ufologico nella pubblicazione delle loro analisi.

 

I casi in cui il C.UFO.M. è stato puntualmente smentito non si contano nemmeno più. Grazie al fototecnico Paolo Bertotti (alias Photobuster) qui è possibile fare una divertente spulciata dei suoi post che inchiodano gli esperti del centro ufologico campano alle loro magre figure.

 

Eccone alcuni davvero esilaranti:

 

 

Anche un altro valido blogger, Divilinux, ha dedicato alcuni articoli che spiegano come sia davvero risibile l'attività di tale centro ufologico che non è in grado di distinguere una lucciola da una lanterna, etichettando come UFO tutto ciò che i sudetti analisti del centro non sono in grado di riconoscere, il cui unico scopo è quello di esasperare contorni, forme e fattezze dell'oggetto volante analizzato attraverso un uso spropositato, nonché inutile, di filtri grafici. Vi propongo una breve carrellata dei post di Divilinux:

 

 

Da non trascurare, altresì, questa esilarante analisi in cui gli sperti del C.UFO.M. scambiano un banale lampione (l'ennesimo) per una funivia.

 

In estrema sintesi, tutto ciò che rientra in lanterne cinesi, volatili, insetti, riflessi ottici o fenomeni atmosferici trova da sempre una collocazione di natura ufologica nel divertente sito del C.UFO.M.


Aggiornamento 25.02.2014

Il C.UFO.M. ne colleziona un'altra. Tra volatili, insetti, riflessi, aerei, lampioni e funivie, entra a far parte della loro casistica stracolma di fuffa una nuova categoria di UFO: la pista da sci.

 

Nell'ultimo caso analizzato dagli "esperti" del Centro beneventano, costoro hanno confuso le luci di una struttura sciistica fotografata di sera da Rivoli (TO) e collocata sui monti biellesi per un oggetto volante non identificato di grosse dimensioni, in sosta ed immobile nei cieli torinesi per circa tre ore. Tutti i dettagli in questo mio articolo.


Aggiornamento 30.05.2014

In data 29.05.2014 il centro beneventano ha pubblicato sul suo sito l'ennesimo "nuovo caso CUFOM" che è possibile leggere nel topic aperto sul forum Ufoonline.

 

Non è invece più possibile leggere lo stesso articolo sul sito del CUFOM in quanto risulta rimosso come da seguente screenshot:

Non è riportata alcuna spiegazione sulla cancellazione dell'articolo, è semplicemente sparito dal sito. Molto probabilmente l'autore dell'articolo si sarà accorto della magra figura (in misura direttamente proporzionale al numero dei loro "casi") in cui stava incappando, pubblicando un presunto avvistamento UFO dello scorso agosto 2013 sulla città di Inverigo (Como), sebbene l'articolo rimosso facesse riferimento alla città di Giussano (distante 5 km. da Inverigo).

Come riportato nel topic di Ufoonline, risalendo alle notizie pubblicate nell'agosto 2013 sul web e dall'unico filmato disponibile su YouTube, l'oggetto inquadrato è verosimilmente il pianeta Venere al tramonto.


Aggiornamento 23.10.2014

Il centro ufologico beneventano sforna un nuovo "caso CUFOM" che supera ogni immaginazione, relegando questi sedicenti esperti nella sala che più gli si addice: quella della vergogna.


Aggiornamento 27.10.2014

Il CUFOM non ci sta ad accettare l'ennesima smentita del suo ultimo caso e pertanto manda in missione suicida un loro socio che riesce a sfornare in un sol colpo una sequela di baggianate che mi hanno consentito di servire, su un piatto d'argento, un'ulteriore replica.


Aggiornamento 01.12.2014

Continuano le figuracce del CUFOM che ha reso inutilmente celebre un inesistente avvistamento UFO (flotillas) nei pressi di un centro commerciale di Marcianise (Caserta). Ennesima cialtronata ricostruita in questo articolo, con un'ulteriore replica a seguito di una acuta crisi isterica da parte di un loro socio.


Aggiornamento 02.02.2015

Quando si pensa di aver letto ogni castroneria sul sito del CUFOM, ecco che arriva puntualmente la smentita attraverso una nuova perla pubblicata: la presunta ombra di un uomo/umanoide su Marte.


Aggiornamento 24.08.2015

Gli amministratori del sito Italian Research (Tiziano Farinacci e Alessandro Novelli) hanno presenziato all'ultimo convegno del CUFOM tenutosi lo scorso 9 agosto a Sutri (VT). In questo loro articolo viene riportato il resoconto di tale partecipazione e delle reazioni dei relatori nel momento in cui Farinacci e Novelli hanno "osato" contestare, legittimamente, i contenuti proposti dal sedicente centro ufologico.


Aggiornamento 10.09.2015

Altra giro, altra corsa. In un modo quasi ossessivo il CUFOM ci delizia con un suo nuovo caso, incappando nell'ennesima figuraccia scambiando il pianeta Venere per un insolito oggetto apparso lo scorso maggio nei cieli di Napoli.