L'ufo di Mara e le analisi di Ufologando

Lo scorso agosto il giornalista sportivo Flavio Vanetti ha pubblicato sul suo blog mistero bUFO, ospitato dal Corriete.it, un post su un presunto avvistamento UFO avvenuto l'8 agosto 2013, raccontato e fotografato da una testimone, la signora Mara di Montaner (nella provincia trevigiana).

Sembrava un articolo come tanti altri, dove l'utenza che frequenta il blog è solita scambiarsi opinioni riconducibili all'eterna lotta tra credenti e miscredenti del fenomeno UFO.

Che cos'era quell'oggetto luminoso che la signora Mara ha osservato per circa mezzora per poi vederlo sparire? Nel blog di Vanetti è intervenuto l'admin del forum Ufologando - biancofive - proponendo la sua analisi circa la natura del presunto UFO: succede il putiferio. Vediamo perchè.

Questa che segue è la testimonianza resa dalla signora Mara, pubblicata sul blog di Vanetti:

 

"Sono di origini brasiliane, di San Paolo, ma da 15 anni  risiedo in Italia. Abito a Montaner, dalle parti di Vittorio Veneto, una zona che è già sulla ‘rotta’ per le montagne. Di notte dormo poco e la mattina dell’8 agosto mi sono svegliata verso le 5, al primo apparire della luce, per chiudere le persiane. Il cielo era bellissimo, terso, e la mia vista da quella finestra mi permette di osservare un bosco sulla sinistra e il paese di Rugolo sulla destra. All’improvviso ho notato una luce particolare, strana, molto strana. Sarà stata a una distanza di circa 5-7 km, non di più. Andava su e giù, poi è sembrata spezzarsi e poi ancora si è ricongiunta. Sono corsa a prendere la macchina fotografica – a me piace molto fotografare – e ho scattato. Ma ho anche chiamato mia figlia: ‘Giulia, guarda…’. Lei è rimasta colpita tanto quanto me: ‘Sembra che la Luna si muova’, mi ha detto. Io le ho risposto: ‘No, la Luna non si muove. E poi, guarda, è qua sopra’. Ho cercato di vedere se si avvistassero altre luci, ad esempio, quelle verdi e rosse che caratterizzano gli aerei e gli elicotteri. No, c’era solo il colore bianco; a guardare bene, poi – cosa apparsa evidente in una delle immagini – mi pareva di scorgere tre punti e una trama a triangolo. Dopo oltre 25′, infine, tutto è sparito. Il mio ex marito fa il giornalista, ma non gli ho raccontato nulla perché non ci crederebbe mai. Ne ho parlato solo al mio compagno attuale, ma soprattutto ho deciso di segnalare l’avvistamento di questo Ovni agli enti ufologici: ho già compilato il modulo del Cun, penso che farò lo stesso con quello del Cisu. E penso anche, dopo, di andare dai Carabinieri a testimoniare. Che cosa ho provato? All’inizio, un misto di stupore e di curiosità. Poi ho cominciato a tremare e ad essere agitata: la sera successiva sarei dovuta uscire di casa per bagnare i fiori, ma non l’ho fatto. Mi è venuto il mal di pancia, è stata la prima esperienza di avvistamento di un Ufo e, vi assicuro, è un fatto che non dimenticherò mai. Che cosa penso che fosse? Non sono una credulona e certe cose sono sempre state lontane da me e dalla mia mentalità. Ma quello che ho avvistato l’8 agosto secondo me non era un velivolo convenzionale. Se proprio devo dirlo, penso che fosse qualcosa che non c’entra con noi umani".

 

Le foto allegate alla testimonianza sono disponibili su mistero bUFO (link 1 - link 2 - link 3).

Cos'è accaduto quindi? Semplice, come spesso accade le foto - una volta esaminate da un occhio attento e critico - non sempre raccontano quanto dichiarato dal testimone. Lo ha infatti dimostrato l'amministratore di Ufologando, biancofive, che è intervenuto sul caso pubblicando questo post nel suo forum, in base al quale, rilevando l'esatto punto da cui l'oggetto è stato inquadrato, estraendo i dati EXIF delle foto, riscontrando l'effetto mosso dovuto a micromovimenti della fotocamera e simulando il cielo di quel mattino con Stellarium, si è potuto stabilire che l'UFO altro non era che il pianeta Giove.

 

A questa prima analisi di biancofive va ad aggiungersi anche il parere del fototecnico Paolo Bertotti (Photobuster) che così interveniva sul forum di Ufologando:

 

"La foto è arrivata al CISU, e dopo le verifiche del caso (controllo mosso, sfocato, dati exif e ricontrollo con stellarium) non è stato nemmeno necessario "analizzarla" oltre.
Confermo quanto già specificato da Biancofive."

 

Tutto insomma sembra confermare che la signora Mara abbia osservato per circa mezzora il pianeta Giove, per poi fotografarlo. Riportata tale analisi sul blog di Vanetti e sullo stesso gruppo facebook di mistero bUFO, la stessa ha purtroppo prodotto quella che in gergo viene chiamata dissonanza cognitiva: impossibile che la testimone si sia sbagliata, non poteva essere Giove! Che si fa quindi? Si trasforma l'est in sud e Giove non c'è più. Non è una battuta, ma un punto essenziale delle controanalisi prodotte da un utente di mistero bUFO, tale Delphie, che in questo suo elaborato ha cercato di spiegare perchè quel punto luminoso non poteva essere il citato pianeta.

 

La cosa non è passata inosservata, ed ancora una volta Photobuster è intervenuto rilevando gli errori prodotti dalle controanalisi:

 

"Gli sbagli madornali dell' "analisi" (della "ciofeca" direi.....)

-la delfina sbaglia prendendo come riferimento una posizione in Google Maps in maniera arbitraria, e si giustifica dicendo che.....non importa da dove l' ha presa ed è lo stesso anche se il punto di ripresa è differente.
A casa mia la prospettiva e il punto di ripresa esatto contano ECCOME, specialmente per verificare un caso. Quindi conclusione della facilona: ERRATA.

- la delfina sbaglia a concludere che l' oggetto si sia mosso e la mano del testimone no: le foto sono mosse anche sul paesaggio nella stessa identica maniera del soggetto, altra decisione arbitraria. Ed ERRATA.

- la delfina sbaglia a comporre le immagini di "controllo" (che controllo non è) dimenticando che le immagini son state scattate con lunghezze focali differenti rispetto alle foto di Google, e quindi è NORMALE che le immagini siano distorte sul lati e che ci sia una corrispondenza diversa. TUTTE le immagini prodotte dalla Delfina sono state assemblate in maniera imprecisa e senza tenere conto della distorsione prospettica:
Le conclusioni come potete capire sono ERRATE pure qua.

Per questi motivi (e mi son fermato ai soli motivi "fotografici" tralasciando quelli astronomici) l' analisi di Delphie NON è un' analisi, specialmente per il fatto che ha "deciso" lei arbitrariamente molti elementi della stessa , non sono saltati fuori con la logica e la deduzione o l' indagine: se li è inventati facendoli coincidere per giustificare le sue affermazioni improbabili.

Basterebbe tirare una linea per verificare che l' "oggetto" non si è mosso MINIMAMENTE.

E naturalmente quella linea andrebbe tirata da un esperto: non da un correttore di bozze del Corriere della Sera ("il tecnico esperto" mi piacerebbe sapere quale qualifica ESATTA HA) e nemmeno dalla improbabile wannabe.

Ad ogni modo rinnovo il mio "dovresti ..........." a Flavio Vanetti.

E anche alla Delfina, che farebbe meglio a continuare a fare il suo lavoro, invece d' inventarsene uno di sana pianta, specialmente se si sbaglia nelle sue conclusioni un tre ogni due, e per la terza se la inventa. DElfina cara: tu non hai analizzato UNA ............ Ti sei inventata la storia che ti piaceva, e ti sei costruita i pezzi del puzzle da sola.

............ Questo non è giornalismo o indagine o fototecnica: questa è dissonanza cognitiva, "m' invento le cose e le sparo alla ..........., vediamo se ci va bene".

No, non vi va bene, siete al limite della ............ E io vi ho sgamato in 10 secondi, immaginatevi cosa succede ora. Vi han sgamato pure gli altri, e vi sgamerebbe in 10 secondi qualsiasi fotografo professionista.

E ora, gradirei qualche prova vera del titolone del ........... sul blog del Corriere, perché ne avete da fare di strada prima di presentare un' indagine vera e soprattutto veritiera.

Succede sempre così quando una persona NON SA ........... e crede di sapere tutto.

Fa errori dovuti alla totale mancanza di conoscenza ed esperienza. E li moltiplica per via delle conclusioni (anch' esse errate).

Cara Delphie: io non correggerò i tuoi errori, l' ho già fatto a inizio post e le indicazioni che ti ho dato invalidano totalmente il "lavoro" eseguito.

 

Ritenta sarai più fortunata, perché io prove di quello che affermi NON NE VEDO".


Tralasciando tutte le futili polemiche sorte a seguito di questo acceso "scambio di vedute", ritengo che la parola fine sul presunto UFO della signora Mara sia stata posta, ancora una volta, da biancofive che con una efficace videoanalisi, prodotta anche con diverse collaborazioni, è riuscito a spiegare in modo chiaro ed inequivocabile la natura di quel presunto UFO: è Giove. Vediamola, ne vale davvero la pena.

Scrivi commento

Commenti: 4
  • #1

    Duca Conte Piercarlo Semenzara (venerdì, 06 dicembre 2013 20:56)

    La Signora Mara dovrebbe riposare di più, usare eventualmente dei sonniferi, previa consulenza medica, poiché la mancanza di sonno può indurre disturbi della percezione...
    Inoltre povera figlia svegliata di soprassalto alle 5 del mattino...avrà bestemmiato il calendario!

  • #2

    KOSLINE (martedì, 10 dicembre 2013 00:05)

    Il bello che fece anche una contro analisi della cippa la Delfina, dove oltre a non comprendere manco una bussola dispensava giudizi manco fosse la nipote della Margherita Hack … Che figura barbina :D

  • #3

    Mara (lunedì, 30 marzo 2015 12:03)

    Sig Duca Conte piercarlo e non credenti !!!!!! dicono che Mara di qua ... Mara deve fare così , ma l'unica cosa che valle è .... Ho visto e ho fatto 84 foto ... Ma non ho fatto x nessuno ! Se lei non ci credi ok , basta ! Non sono stata io ad contattare nessuno x fare pubblicità ! Grazie !

  • #4

    innocente (domenica, 26 luglio 2015 22:50)

    siete solo degli stronzi, i casi che non potete spiegare li risolvete insultando e deridendo chi certe esperienze le ha vissute realmente, e avete rotto i coglioni con la solita storia dei pianeti scambiati per ufo. Dovreste avere l'umiltà di dire semplicemente "noi non ci crediamo, ma non sappiamo cosa abbia visto realmente quella signora"! Imparate a rispettare il prossimo, altrimenti viene da pensare che ha ragione chi dice che avete altri fini.