L'UFO di Savona che rimbalza a I Fatti Vostri

Questo articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

 

Ieri 26 novembre la trasmissione di Raidue I Fatti Vostri, condotta da Giancarlo Magalli, ha ospitato il presidente del CUFOM (Centro Ufologico Mediterraneo) Angelo Carannante ed il sig. Angelo Maggioni, testimone quest'ultimo di un presunto avvistamento UFO registrato sui cieli di Savona la sera del 5 settembre 2013, nonchè socio dello stesso centro ufologico.

Il filmato che viene mandato in onda nel corso del programma mostrerebbe un oggetto luminoso non identificato che saltella velocemente da una parte all'altra dell'inquadratura, al di sopra di un tetto di un edificio. Abbiamo a che fare con un inedito UFO giocherellone?

Questo che segue è ciò che viene riportato sul sito del CUFOM in relazione al citato avvistamento (errori compresi, in barba al correttore ortografico... questo sconosciuto):

 

«SI osserva un oggetto volante non identificato che letteralmente salta da un punto all’atro sopra il tetto di un edificio. Si tratta si un caso inedito e che è stato mostrato apposta per l’occasione. Inizialmente è entrato in studio a fianco del simpatico conduttore Magalli il testimone Angelo Maggioni che ha risposto alle domande del conduttore mostrandosi molto sicuro di se aiutato dalle immagini abbastanza eloquenti. Il Presidente C.UFO.M. ha tenuto a sottolineare che dal punto di vista ufologico sicuramente il caso ha un grande valore perché ha in pratica tutto per essere credibile: testimoni molteplici che hanno visto direttamente l’oggetto, le immagini, le caratteristiche tipiche degli ufo con traiettoria “impossibile e schizzofrenica”, completa assenza di suoni e/ o rumori. Inoltre ha detto che l’oggetto rientra tra quegli ufo sferici che costituiscono sicuramente quelli più avvistati negli ultimi anni tanto che nella statistica C.UFO.M. sono presenti nell’81% degli avvistamenti.»


Per  una attenta valutazione su ciò che è stato mostrato ieri, riporto la parte del programma pubblicata sul canale YouTube della RAI:

 

Prima di riportare qui quelle che sono le mie osservazioni ed ipotesi su quanto effettivamente registrato dal sig. Maggioni, è il caso di segnalare che lo stesso non è nuovo a certi "avvistamenti". Lo scorso anno, il 7 agosto 2012, Maggioni si è reso protagonista di un precedente caso, sempre nei cieli di Savona, fatto emergere anche attraverso un video, pubblicato sul canale YouTube del CUFOM, in cui si distinguerebbe un UFO «di colore bianco intensissimo», caratterizzato da «movimento irregolare», che sarebbe stato visto «anche in altri luoghi alla stessa ora».

 

E' necessario che riporti la parte saliente di questo precedente filmato per spiegare che trucco è stato usato per far percepire, all'utente, una falso movimento dell'oggetto inquadrato:

GIF animata estratta dal video del 7 agosto 2012
GIF animata estratta dal video del 7 agosto 2012

 

Per chi non è abituato ad osservare certi trucchi di ripresa messi in atto per inquadrare un oggetto fisso e molto più distante rispetto a riferimenti più vicini al punto di osservazione come un cornicione, un edificio o una qualunque sporgenza/ostacolo visivo che entra nell'inquadratura, lo stesso oggetto può essere percepito come "in movimento" grazie a piccoli spostamenti laterali dell'operatore. Ed è ciò che, a mio avviso, ha fatto il sig. Maggioni che zooma sull'oggetto (un probabile astro) mantenendolo al centro dell'inquadratura e nel contempo spostandosi lateralmente, tant'è che sulla sinistra entra nell'inquadratura parte dell'edificio o cornicione o balcone del piano superiore. Con questa tecnica e con lo zoom che accentua i minini spostamenti dell'operatore, l'oggetto viene percepito come in movimento ma non è così. Basta infatti osservare come il presunto UFO risulta immobile nel momento in cui l'inquadratura è pressoché fissa, tendendo a spostarsi lateralmente nel momento in cui è attivato lo zoom. Ecco la parte in cui il presunto UFO è immobile:

GIF animata estratta dal video del 7 agosto 2012
GIF animata estratta dal video del 7 agosto 2012

E' un vecchio trucco di ripresa tanto caro, ad esempio, al falso contattista George Adamski, così come mostrato in questo filmato che spiega come far volare un oggetto fisso giocando con gli spostamenti dell'inquadratura.

 

Fu proprio questo filmato del 7 agosto 2012 a far incrociare i destini del CUFOM e del sig. Angelo Maggioni, come risulta dallo stesso sito e dal seguente screenshot della pagina:

 Immagine degradata ai fini educativi e per utilizzo senza scopo di lucro, secondo la Convenzione di Berna, art.10
Immagine degradata ai fini educativi e per utilizzo senza scopo di lucro, secondo la Convenzione di Berna, art.10

Quel filmato procurò al sig. Maggioni anche una videointervista rilasciata alla testata online del Secolo XIX edizione Savona, in cui viene mostrato lo stesso video pubblicato sul canale YouTube del CUFOM.

Fatta questa necessaria premessa e volendo quindi esaminare il video del 5 settembre 2013, ne estrapolo le parti essenziali che riporto di seguito per evidenziare il presunto "balzo laterale" effettuato dall'oggetto con la tecnica sopra descritta:

Dal filmato Rai pubblicato su YouTube
Dal filmato Rai pubblicato su YouTube
Dal filmato Rai pubblicato su YouTube
Dal filmato Rai pubblicato su YouTube

 

Durante l'intervista rilasciata a Magalli il sig. Maggioni non chiarisce in quale direzione puntava la sua videocamera né l'orario preciso dell'avvistamento. Tuttavia dal forum di Ufologando si apprende che si era intorno le ore 19.30/20. E se avesse semplicemente ripreso un astro al tramonto? Col il solito Stellarium, impostato sulla città di Savona, ecco cosa risulta visibile in cielo, in direzione Ovest, alle ore 20 del 5 settembre 2013:

Il pianeta Venere visibile nella simulazione realizzata con Stellarium
Il pianeta Venere visibile nella simulazione realizzata con Stellarium

Come sopra precisato, per poter almeno ipotizzare, e magari accertare, che il pianeta Venere fosse presente nell'inquadratura del video di Angelo Maggioni, è necessario conoscere in quale punto cardinale era indirizzata la sua videocamera nonché l'ora esatta della registrazione.

 

Volendo indagare almeno sul primo punto, cioè sul luogo dell'avvistamento per verificare anche se l'ipotesi Venere è fruibile, prevedendo che tali notizie resteranno forse omesse da parte degli interessati (spero di essere smentito), tocca armarsi di pazienza e trovare riscontri nel web partendo dalla residenza del sig. Angelo Maggioni che da una semplice ricerca risulta essere in Savona alla Via Nicolò Cesare Garroni n. 20.
Inserendo l'indirizzo su Google Maps ed attraverso la funzione Street View, questo è ciò che risulta:

Si distingue a sinistra della via il civico 20 (nell'immagine è visibile il 22, il 20 è più avanti), e a destra, di fronte ai balconi del civico 20, è presente un edificio il cui tetto sembra simile a quello inquadrato da Maggioni:

Particolare del tetto visibile con Google Street View dal civico 20 di Via Garroni
Particolare del tetto visibile con Google Street View dal civico 20 di Via Garroni
Fotogramma del video di Maggioni mandato in onda a I Fatti Vostri, tratto dal canale YouTube della Rai
Fotogramma del video di Maggioni mandato in onda a I Fatti Vostri, tratto dal canale YouTube della Rai

 

Se il tetto è quello dell'immagine sopra riportata e se la registrazione è stata effettuata da uno dei balconi posti di fronte, l'inquadratura del video discusso è indirizzata proprio verso ovest-sud-ovest.

A confermare tale indirizzo è l'utente OggettoVolanteIdentificato del forum di Ufologando che risale ad un precedente articolo del Secolo XIX - ed. Savona, in cui Maggioni rilasciava una videointervista per lamentarsi di quanto accadeva nel suo condominio. Ecco un fotogramma dell'intervista che conferma la sua residenza:

Fotogramma estratto dalla videointervista pubblicata dal Secolo XIX - ed. Savona
Fotogramma estratto dalla videointervista pubblicata dal Secolo XIX - ed. Savona

Confermato l'indirizzo e tenendo conto che l'esposizione dei balconi di quel condominio verso ovest-sud-ovest dà proprio su quell'edificio dotato di quel particolare tetto che si distingue anche nel filmato qui discusso, è quasi certo che Maggioni abbia filmato il pianeta Venere intorno le 20 di sera, orario confermato anche dallo stesso ricordando una fascia oraria tra le 19.30 e le 20.

Aggiornamento (02/12/2013): Sul sito del CUFOM viene riportata la testimonianza del sig. Angelo Maggioni dalla quale si può finalmente apprendere l'orario di registrazione del filmato e il punto in cui era indirizzata la videocamera. Si parla delle ore 19.53 (come sopra da me ipotizzato), con inquadratura verso il tramonto.

Elementi che rafforzano l'ipotesi che si sia trattato del pianeta Venere.

Scrivi commento

Commenti: 0