Fuffa Watchdog: Antonio Chiumiento

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

 

Difficile poter stabilire il grado di "inattendibilità ufologica" che il sig. Antonio Chiumiento ha raggiunto nel corso della sua lunga carriera di ufologo. Si potrebbe partire dal caso Cecconi  (copia backup) del 1979, prendendo come spunto un vecchio articolo del 1996 pubblicato dalla rivista del C.I.S.U. (Centro Italiano Studi Ufologici), dove l'avvistamento vesosimilmente di un semplice ufo-solar da parte del maresciallo e pilota dell'Aeronautica Militare Giancarlo Cecconi, venne reso celebre in tono sensazionalistico dalle indagini effettuate dal citato ufologo.

 

Un ottimo excursus sulle "qualità" di investigatore ufologico del sig. Chiumiento viene abilmente sviluppato in questo articolo del 2005 a firma di Tiziano Farinacci (blogger di Italian Research), che ne "La trilogia della tasca gonfia" spiega perfettamente su quali fatti, elementi e circostanze erano basati i libri pubblicati dall'ufologo.

 

In tale breve cronistoria del "Chiumiento scrittore" pubblicata da Tiziano Farinacci, vi è l'imbarazzante evidenza emersa nel libro "Ho le prove", nelle cui ultime pagine vengono pubblicati falsi contributi fotografici. Uno in particolare riguarda il volto di un presunto alieno, che si è poi rivelato essere tratto da un fotogramma della miniserie tv Intruders del 1992,  come da questo raffronto:

 

A seguire ecco la parte esatta tratta da "Intruders":

E come si giustificò Antonio Chiumiento dopo questo palese riscontro? La sua replica è possibile leggerla qui (copia backup) in una mail indirizzata al dott. Edorardo Russo del CISU che chiedeva chiarimenti in merito. La parte saliente:

 

«From: Antonio Chiumiento
To: <e.russo.cisu.org>
Subject: RISPOSTA AD EDOARDO RUSSO PER CONTO DI A. CHIUMIENTO
Date: Tue, 17 Feb 2004 23:01:56

 

[...]

 

La storia è molto complessa. In sintesi sono giunto alla mia personale conclusione che gli alieni stessi, in contatto con l’uomo, abbiano fatto in modo che questi mi fornisse anche delle foto false per creare “confusione” e non sono assolutamente dell’idea che “Alessandro” o “Tommaso” (che conosco ormai da oltre 7 anni!) sia manovrato dai servizi segreti…………
Non è assolutamente il giovane che “bara”! E ciò sulla base di decine e decine di audiocassette di inchieste in mio pos...... Quando uscirà il mio libro, al riguardo, capirai di più sicuramente anche tu………»

 

A seguire lo screenshot integrale della corrispondenza intercorsa:

fonte: http://gruppi.rooar.com/showthread.php?t=4425058
fonte: http://gruppi.rooar.com/showthread.php?t=4425058

Nel maggio 2011 Antonio Chiumiento raccontò, anche come ospite del programma Mediaset "Mattino Cinque", di un avvistamento UFO su Piancavallo (Aviano - Pordenone) attraverso la pubblicazione di questa foto:

foto tratta dal vecchio articolo di Notizie Fresche, non più disponibile
foto tratta dal vecchio articolo di Notizie Fresche, non più disponibile

Foto sulla quale condussi personalmente una breve indagine per constatare che l'ufo inquadrato altro non era che un falso prodotto attraverso un programma di fotoritocco. L'oggetto era stato infatti prelevato (e scontornato) da una foto appartenente alla galleria fotografica del (falso) contattista Billy Meier: è il primo disco partendo da destra visibile in questo dettaglio.

 

Sul polverone generato dal falso ufo di Piancavallo vennero pubblicati diversi articoli in rete, come quello del blogger Divilinux ed una inspiegabile polemica nata tra Antonio Chiumiento e Roberto Pinotti (segretario del C.U.N.) pubblicata su Ufoonline.

 

Come se non bastasse quanto finora esposto, l'ufologo Antonio Chiumiento giunge nel febbraio 2012 a divulgare in pompa magna la notizia sull'alieno di Mortegliano (Udine), rivelatasi essere una storia priva di fondamento, priva di riscontri oggettivi e di qualunque altro indizio che potesse offrire una parvenza di credibilità al racconto dal quale ne è nato, alla fine dello stesso anno, un libro autoprodotto dallo stesso ufologo. Tutta la cronistoria è dettagliatamente disponibile attraverso gli articoli di Ufoonline (link; link; link; link) e Ufologando (link - copia backup).


AGGIORNAMENTO 06.12.2013: Mi informano che il link al gruppo Usenet rooar.com, dove era leggibile la mail di Chiumiento ad Edoardo Russo del CISU, viene ora segnalato come "sito malevolo" per la presunta presenza di malware. Ho controllato e mi pare sia tutto pulito.

Forse non tutti sanno che basta che un gruppo di utenti si metta d'accordo e segnali che un sito è malevolo affinché Google intervenga bloccandolo preventivamente. Poi sta ai gestori chiedere di tornare "accessibili".

Accade spesso che alcuni contenuti di un sito, anche molto noto, vengano ritenuti "scomodi" da taluni, ragion per cui si abusa dell'utile strumento delle segnalazioni a Google rendendo momentaneamente quel sito irraggiungibile. Nel dubbio è comunque possibile visitare il citato link attraverso la copia di backup.