Fuffa Watchdog: Mistero bUFO

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.


Mistero bUFO è da tempo considerato uno dei migliori blog, ospitati presso il quotidiano online del Corriere della Sera, in cui per diverso tempo è stato possibile dibattere sul fenomeno UFO grazie alla qualità degli articoli pubblicati ed allo spessore dei commenti rilasciati da parte di utenti di un certo livello che hanno sempre contraddistinto quello spazio ricco di opinioni e riflessioni.

 

E' tuttora diretto da Flavio Vanetti, un ottimo giornalista sportivo che nella sua presentazione quale amministratore del blog precisa di "non reputarsi però un ufologo (troppa grazia…); semmai, si accontenta di far discutere su un tema".

 

Tuttavia, da qualche tempo, non sembra che Vanetti si sia davvero accontentato di far solo discutere del fenomeno UFO ed il suo Blog ha gradualmente perso, non solo a mio avviso, quella verve che rendeva Mistero bUFO diverso dal solito noioso blog fatto di botta e risposta, a causa soprattutto di alcuni articoli pubblicati, della spiegazione fornita sull'argomento trattato e della moderazione attuata da Vanetti verso alcuni utenti per far emergere una tesi/spiegazione piuttosto che un'altra.

 

L'esempio più eclatante di questo inatteso trend è rappresentato dal caso Mara su cui non mi soffermo, preferendo rimandare al mio articolo che ne riassume gli aspetti salienti e alla discussione sul forum di Ufologando per l'approfondimento integrale del caso. 

Da quel momento in poi, sebbene ci fossero già le prime "avvisaglie" precedenti al caso Mara, qualcosa su Mistero bUFO è cambiato, discostandosi da quel clima di sano confronto che aveva sempre connotato il Blog di Vanetti.

 

Altri articoli, in uno alla moderazione dell'admin, hanno a mio avviso segnato inesorabilmente la scarsa qualità verso cui è precipitato il Blog, divenendo uno dei tanti lidi in cui era possibile disquisire della cosiddetta fuffa. Vanno infatti citati il post relativo all'UFO sui Monti Sibillini, discusso sui forum di Ufoonline e di Ufologando; il post riguardante una Pompei marziana (a firma di un certo Tetricus), approfondito dall'utente Kosline nel topic aperto su Ufoonline (pareidolia, questa sconosciuita).

 

Da segnalare inoltre la pubblicazione sul forum di Ufologando, a fine dello scorso anno, di un sondaggio aperto a tutti gli utenti (registrati e non) per stabilire quale argomento trattato meritasse il Tapirone Ufologico 2013. Premio vinto da Flavio Vanetti che si è aggiudicato questa preziosa pergamena:

 

Last but not least, Mistero bUFO ha vissuto l'abbandono del suo principale utente e referente, nonché stretto collaboratore del Blog di Flavio Vanetti, meglio conosciuto come Il Fizu al quale ho posto qualche domanda per meglio capire le ragioni celate dietro tale scelta.

 

Ecco l'intervista.

 

 

 

 

Qual è il motivo che l'ha spinta a lasciare l’ambiente di Mistero bUfo?

Il motivo principale è che Mistero bUfo è molto cambiato nel tempo, in peggio a mio avviso. La causa scatenante invece è stata la censura di un mio post, che secondo me non aveva nulla di censurabile. Una scelta della moderazione che ho trovato inaccettabile. Vi sono comunque una serie di eventi che nel tempo (circa un anno e mezzo) hanno via via deteriorato la qualità di ciò che Mistero bUfo rappresentava, oltre ai rapporti personali con Flavio Vanetti.

 

 

 

 

Qual era il suo ruolo in Mistero bUfo?

Ho collaborato strettamente con Vanetti, inizialmente con una serie di articoli pubblicati sul Blog, fortemente orientati allo sviluppo di un dialogo paritario tra scettici e credenti, su tematiche a forte base scientifica.

Penso che questa serie di articoli abbia improntato il Blog Mistero bUfo come un luogo “diverso” rispetto ai soliti blog di Ufologia ove per lo più il dialogo era inesistente.

Ho sempre tenuto a questi aspetti: dialogo e conoscenza scientifica, ed avendo scelto Mistero bUfo come luogo di espressione delle mie idee a tema ufologico, ho tentato di mantenere con coerenza questa rotta. Su tale tema ho anche creato due “format” tuttora in uso al Blog: I “Dibattiti bUfi” e i “Cinegiornali bUfi”, anche se per questo ultimo devo creditare la creazione del nome a Vanetti.

Non che abbia mai pensato che il nome fosse particolarmente figo, anche perchè aveva in me una qualche reminescenza in stile “ventennio”.

 

 

 

Da quello che si legge ora sul Blog, non c’è molto da andare fieri di questi due format...

Perchè i format sono stati cannibalizzati da Vanetti che li ha resi praticamente l’opposto di quello che erano.

 

 

 

Cioè gli attuali “Dibattiti bUfi” e “Cinegiornali” non sono il format che lei aveva ideato?

Assolutamente no, i “Dibattiti bUfi” erano strutturati come un lavoro di ricerca: si creavano due squadre e si dava loro una tesi da difendere o smontare; ad esempio, che so, “Roswell”... le due squadre avevano due settimane per lavorare in gruppo e redigere un documento che poi sarebbe stato pubblicato e giudicato dall’utenza del blog. Oltre al lavoro di ricerca e controricerca, col tempo si sarebbe creata una base qualitativa sia di dibattenti che di documenti archiviabili come “prodotto” dell’intelligenza collettiva del Blog.

 

 

 

 

Ci sono esempi di quanto lei descrive?

Certamente. Sul gruppo Facebook “Quelli di Mistero bUfo”, nella sezione documenti sono presenti le prime due tesi scettiche relative a Roswell e Vague Belge, inoltre sul Blog stesso sono presenti i primi due lanci di “Dibattiti bUfi” col formato originario da me pensato.

 

 

 

 

E come mai è stato abbandonato il formato originario?

Ad onor del vero non c’erano molti utenti che si impegnavano nella redazione dei documenti e la squadra “credente” risultava a mio avviso abbastanza in difficoltà con questo tipo di approccio “documentale”. Chiedetevi perchè...

Pertanto invece di incentivare l’iniziativa, Vanetti l’ha mutata in qualcosa di molto meno stimolante.

 

 

 

 

 

 

Sarebbe?

Praticamente un normalissimo post, a cui viene aggiunto il titolo di “Dibattito bUfo” con un numero progressivo. Non hanno assolutamente nulla di diverso dagli altri post ed hanno chiaramente perso la valenza e l’impegno richiesto nella produzione di un documento, riducendosi ai soliti botta e risposta scoordinati e orientati dalla moderazione.

 

 

 

E il secondo format? I “Cinegiornali bUfi” sono solo dei link di video da youtube o di altri portali, li aveva pensati così?

No. Basta digitare “Cinegiornale bUfo” su youtube e vi apparirà il mio faccione in tre video che rappresentano l’idea originale di cosa volevo produrre per il Blog. Una serie di puntate che, nuovamente, cercassero di chiarire cosa fosse risolto (ad oggi il termine in uso è “debunkato”) e cosa invece ancora rimanesse insoluto nei molti aspetti dell’ufologia come avvistamenti, abduction, foto e video con forti riferimenti ai fake e alle persone che fanno business speculativo sulla creduloneria della gente. E’ in rete, potete giudicare da voi e comparare da voi.

 

 

 

 

Come mai lei ha mollato i “Cinegiornali”?

Mah, fondamentalmente la loro produzione era uno sforzo a cui, considerato il deteriorarsi dei contenuti del Blog, è mancata la “spinta” per proseguire. Molto meglio linkare un video da youtube e chiamarlo “Cinegiornale” no? Il bello è che, sotto un certo punto di vista, l’idea era anche abbastanza “nuova” e con il giusto supporto da parte di Vanetti avrebbe anche potuto crescere con servizi ed interviste.

Avevo preso dei contatti anche con ufologi “noti”, insomma poteva essere una cosa carina.

Adesso invece è per me ben chiaro qual'era l’idea di Vanetti in tema: un link ad un filmato generalmente inattendibile su cui poi sviluppare le solite discussioni orientate e moderate ad hoc. Sia chiaro che, moralmente, mi attribuisco la paternità di due elementi che, se pur cannibalizzati, sono due colonne di Mistero bUfo.

 

 

 

Insomma tra post, dibattiti, cinegiornali lei potrebbe essere definito un co-autore di Vanetti?

Sarebbe stato bello che fosse Vanetti a riconoscerlo, comunque direi di sì.

Anche perchè le collaborazioni non si fermavano a ciò: ero l’admin del gruppo Facebook di Mistero bUfo, cosa che mi ha creato non pochi problemi, e ricevevo in anticipo i “casi” che Vanetti poi pubblicava, fornendogli sempre oneste consulenze a tema di analisi fotografica o video, o suggerendogli delle “pre-domande” da porre ad eventuali testimoni.

Insomma il caso veniva poi presentato sul Blog con un’ampia conoscenza degli elementi, e si lasciavano i lettori disquisire su quanto qualitativamente poteva rimanere incerto.

 

 

 

 

Come mai dice che il gruppo di Facebook le ha creato problemi?

Perchè Vanetti voleva apportare al suo interno gli stessi cambiamenti che stava apportando nel Blog, e cioè l’abbattimento della forma di dialogo e dibattito, a favore di un piattume credente con orientamenti para-religiosi e pseudoscientifici. Vi sono stati periodi in cui il mio telefono veniva assalito da 3 o 4 sms con "disposizioni" da parte di Vanetti.

 

 

 

 

Cioè?

In genere mi invitava con fermezza ad allontanare utenti a lui sgraditi, che opponevano resistenza alla fuffa. Io ho sempre rifiutato di cacciare chiunque fosse comunque nei limiti del dialogo e del dibattito, anche aspro; e su questi temi si fa presto ad inasprirsi, e la meccanica dell’instant messaging su Facebook è molto diversa dalla pre moderazione dei commenti sul Blog.

 

 

 

 

In che senso?

Nel senso che la comunità di oltre 350 persone registrate (ma anche moltissimi lurkers) del gruppo Facebook era abbastanza attiva, e richiedeva un controllo costante, un grande sforzo che comunque aveva dato i suoi frutti di qualità  e visibilità.

Il gruppo di Mistero bUfo era riconosciuto come un luogo in cui si poteva discutere in democrazia e la mia visione di democrazia è quella in cui si garantisce la libertà di espressione a tutti, non solo a chi ci sta simpatico o ha i modi allineati con la nostra personalità.

Le richieste di "censura" e "ban" sono sempre state respinte al mittente con uno scherno.

Abbiamo ospitato sul gruppo anche discussioni che si potrebbero definire “storiche”, con espressioni a volte uniche di personaggi noti dell’ufologia... dal celebre “Esimie Nullità” (rivolto a tutta l’utenza del gruppo) di Roberto Pinotti, alla “Notte dei Cristalli bUfi” di Massimo Teodorani. Roba forte insomma.

 

 

 

 

C’è altro che vorrebbe dire della sua esperienza “ghost” su Mistero bUfo?

Beh sì, la mia collaborazione “in ombra” si estende anche ad altri aspetti che forse fuoriescono dall’ambiente Mistero bUfo ma rientrano sempre nell’area di Ufologia-Vanetti, come il suo libro “Turisti per Ufo” di cui sono un autore.

 

 

 

 

Non mi risulta, lei non è sulla copertina. E' invece fra i ringraziamenti.

Sì, ma se si apre a pagina 126 si troverà un capitolo che Vanetti stesso nel suo incontro con Maurizio Verga del CISU definisce “centrale”. Pubblicato su youtube, al minuto 3.30 Vanetti illustra la struttura del libro, dedicando molto tempo alla presentazione del capitolo “Ufo e Falsi”.

 

 

 

 

Capitolo firmato?

Francesco Fidora.

 

 

 

Come mai sembra ci sia stato un abbandono di quel posto da parte degli scettici?

Perchè non sembra più essere un luogo di dialogo ma un posto in cui la moderazione è attiva solamente per limitare i “danni” che pregevoli persone con il loro intelligente contributo hanno apportato alle fallaci tesi credenti di Vanetti e amici. Il mio saluto va ai “caduti” Misterovoyager, Jetset, NickFe, il positivista, John Watson, Timewarp e altri.

 

 

 

 

 

I “caduti” ?

Simpaticamente, persone che hanno contribuito con sforzo al dialogo su Mistero bUfo e che infine si sono inevitabilmente stufati del tipo di moderazione a senso unico ed alle volte anche un po' preusntuosa.

Bisogna valutare il fatto che dietro alcuni di questi nickname si celavano dei veri e propri scienziati, astronomi, fisici, ricercatori in prestigiose università con dei curricula alle volte davvero “pesanti”, al punto da domandarsi cosa ci facessero a scrivere di UFO in rete.

Ed è qui che si comprende l’enorme incomprensione che ruota attualmente intorno a Mistero bUfo. Quel luogo gode ancora dell’effetto inerziale della collaborazione tra me e Vanetti, e cioè del fatto che sia riconosciuto come un luogo di “dialogo”, quando invece non sembra più essere così. Ho la sensazione che gli utenti di un certo livello arrivino, comprendano la realtà e vanno via.

L’aspetto importante è comprendere che un certo tipo di struttura qualitativa era ed è in grado di attirare alla discussione anche delle risorse del tutto esclusive, importantissime, facendo elevare il dialogo a tema ufologico in senso costruttivo, ma bisogna attenersi ad una ferrea liceità di intenti, ad una moderazione assolutamente imparziale e ad un approccio puramente garantista e democratico. Accettare la satira come viene comunemente accettata la creduloneria para religiosa di alcuni ed invitare il tutto ad un confronto che inevitabilmente porterà a dei risultati che poi non vanno temuti o da cui fuggire.

Sono dell'idea che Vanetti eviti gli scettici perchè pensa che gli rovinino il "giocattolo". Non comprende che al limite potrebbero renderglielo migliore e, in ogni caso, tende a non rendere palese che quello è, appunto, un suo "giocattolo".

Spiace constatare che l’aspetto di divulgazione della sana ufologia si è perso, il numero di commenti ridotto ed il fatto che siano sempre le stesse tre persone a commentare (e non è un numero sparato a caso, basta controllare) serve anche a dare il senso di quanto affermo.

 

 

 

Lei cosa intende con “moderazione a senso unico” ? Lo ha ripetuto diverse volte.

E’ un modus operandi: la moderazione non commenta o al limite concorda con i soliti due o tre utenti che ad ogni singola luce in cielo gridano all’ufo ed alla rivelazione, mentre spende tempo e lunghi messaggi per contrastare i commenti di chi dice “e’ solo un riflesso/fenomeno astronomico/aereo etc etc”.

In genere si assiste al paradosso in cui lo scettico viene tacciato di essere “troppo sicuro di sé o “arrogante/maleducato/cicappino” o addirittura di far parte di gruppi che hanno l’intento di “guastare” il Blog, mentre al credente che afferma l’esistenza degli UFO si danno pacche sulle spalle per il “coraggio” o “L'onestà intellettuale” o “l’apertura mentale”. Tutto ciò viene sistematicamente perpetrato da Vanetti che purtroppo è anche il padrone di casa, cosa che ammazza un po' la volontà di dialogare.

 

 

 

 

Gruppi "guastatori" ha detto?

Vanetti si è convinto che dopo la mia auto espulsione dall’ambiente di Mistero bUfo si sia creato un gruppo di malevoli scettici (con me a capo) con il solo scopo di “boicottare” lui ed il blog. Se si leggono i due articoli dell’oramai celebre “Caso Mara” e relativa “Controanalisi - Vi spiego perchè non è Giove” dell’utente Delphie, sponsorizzata da Vanetti stesso che ne ha fatto un endorsement ufficiale, si noteranno nei commenti moderazionali (quelli scritti in blu) una numerosa serie di accuse ad utenti scettici intervenuti. Accuse di appartenere a questa “squadraccia” malvagia. Cioè depauperando l’utente della sua volontà di partecipazione ed accusandolo di essere una marionetta comandata, solo perchè scriveva in disaccordo con la “linea editoriale” del blog.

Come ho detto prima, sembra che Vanetti non sia in grado di accettare la minima critica, pertanto ha trovato in sé questa soluzione per spiegare la debacle a cui sta andando incontro il suo blog, anzichè tentare di capire la spontaneità di critiche nate dalla rete.

E sa qual'è la cosa bella?

 

 

 

 

No.

Che erano tutte (o quasi) critiche costruttive, tese a fargli capire che si stava perdendo una certa qualità. E’ stato un movimento spontaneo che gli gridava “ti stai rovinando per niente! Stai rovinando un lavoro che aveva del buono, fermati!”

Lui l’ha presa come lesa maestà ed ha agito in tal senso.

 

 

 

 

 

Ha altro da dirci? Progetti per il futuro?

Avrei moltissimo, ma non posso trasmettere in forma integrale l'esperienza vissuta con Vanetti. Ci vorrebbe un libro (su cui apparirei finalmente come autore).

Sto sviluppando un progetto per portare avanti la mia idea di Ufologia, collaboro con persone che ho conosciuto in questi anni e che si sono rivelate preziose e "prendo in giro" Vanetti sulla mia pagina Facebook (Il Fizu). Lo accompagno con un sorriso (il mio) verso la conseguenza delle sue scelte. Ho intenzione di riappropriarmi di quanto ho fatto e dargli nuovamente il senso per cui lo avevo ideato. In tal modo vedo nella comunità di persone, con cui scambio idee, un futuro stimolante. Dopotutto il mio “suicidio” non è stato vano. L’intento era esattamente quello, mettere in chiaro la realtà... D’altronde è la base per l’ufologia di qualità ... non è d'accordo?

 

 

 

Guardi che faccio io le domande, non lei. Come mai indossa una mascherina? Teme l'imminente picco di influenza?

Speravo me lo chiedesse. E' la mascherina prestatami da Adam Kadmon, fonte di verità e saggezza, grazie alla quale posso finalmente dire ai pochi lettori del suo blog di... considerare tutto quanto sopra dichiarato al pari di una favola dell'età moderna, ma di ricordare che ogni favola ha la sua morale.

 

Lei è un gobbaculo. La ringrazio comunque per il suo tempo.

Apro i commenti all'intervista de Il Fizu nel caso in cui il sig. Vanetti volesse replicare su quanto sopra esposto. Gli assicuro massima trasparenza ed una moderazione non di parte. In alternativa, anche per evitare i troll che potrebbero presentarsi qui a suo nome, il sig. Vanetti può scrivermi una e-mail se ritiene di precisare ulteriori aspetti che non mancherò di pubblicare qui in un update.


Aggiornamento 02.02.2015

Potrebbe sembrare un aggiornamento scherzoso e non veritiero, tal'è lo sgomento che suscita ciò che mi appresto a riportare sinteticamente. Flavio Vanetti ha ritenuto di segnalare, nel suo blog Mistero bUFO, una castroneria senza che ci sia stata la minima verifica della notizia, cosa che avrebbe richiesto pochi minuti di approfondimento: scambiare la Luna per il fantomatico Pianeta X, noto anche come Nibiru.


Aggiornamento 28.08.2015

In questo nuovo epic fail di Mistero bUFO, Flavio Vanetti dà credito al suo utente Tetricus (uno sparacazzate di rara potenza), pubblicando un articolo in cui accusa la NASA di aver palesemente ritoccato delle foto di Marte acquisite dal rover Curiosity. La verità è ben altra, molto più prosaica ed esilarante.

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Kosline (giovedì, 06 febbraio 2014 13:02)

    Ottimo ragazzi ... ;)