Un UFO fotografato dalla MIR nel 1999?

Secondo alcune notizie che girano in rete (qui e qui), una foto scattata nel 1999 dall'astronauta francese Jean-Pierre Haigneré, in missione a bordo della Stazione Spaziale Russa MIR, mostrerebbe la presenza di un presunto UFO discoidale intento a "lambire" l'atmosfera terrestre.
Il fatto che l'oggetto fotografato non sia stato, si presume, mai descritto in alcuna didascalia né menzionato dallo stesso Haigneré non giustifica il fatto di volerlo etichettare a tutti i costi come un Oggetto Volante non Identificato.

A seguire l'approfondimento con nuove immagini e dettagli.

Come sopra anticipato, Jean-Pierre Haigneré ha prodotto tale scatto nel corso della sua seconda missione spaziale presso la MIR (raggiunta con il lancio del razzo-vettore Soyuz TM-29), dal 20 febbraio al 28 agosto 1999, trascorrendo un totale di 209 giorni, 12 ore e 25 minuti nello spazio. L'immagine è stata pubblicata dal sito francese Linternaute, i cui crediti segnalano la fonte dalla quale la foto è stata estratta: Galerie Agathe Gaillard. Tuttavia la pagina web dedicata ad una parte delle foto scattate da Haigneré non riporta quella che ritrarrebbe il presunto UFO.

Copyright: © Jean-Pierre Haigneré (by www.linternaute.com)
Copyright: © Jean-Pierre Haigneré (by www.linternaute.com)

 

Per appurare la natura dell'oggetto non identificato basterebbe un approfondimento sulle attività extraveicolari (dette EVA - Extra Vehicular Activity) in cui furono impegnati due astronauti della MIR (i russi Viktor Afanasiyev e Sergei Avdeyev) nel momento in cui era presente anche Haigneré. Dal questo link si può infatti leggere:

 

"Viktor Afanasiyev and Sergei Avdeyev performed a second EVA on July 23, 1999 (6h 07m). The cosmonauts installed a new experimental 6-meter antenna but failed to deploy it. Viktor Afanasiyev was only able to open the antenna for 80 or 90%. In addition during the EVA the cosmonauts had to retrieve some experiments from the outer surface. They succeeded to do so with the experiments Exobiology and Dvikon. The EVA ended in a great hurry due to a failure of the thermoregulation in the spacesuit of Viktor Afanasiyev. A filter was overheated.

A third an final EVA was performed by Viktor Afanasiyev and Sergei Avdeyev on July 28, 1999 (5h 22m). This time the unfolding of the antenna was successful."

 

In breve, i due astronauti russi della MIR furono impegnati dal 23 al 28 luglio 1999 in due EVA allo scopo di dispiegare la seguente antenna, rientrante nel progetto spaziale Reflektor testato proprio presso la MIR, i cui dettagli possono essere letti anche qui.

 

Una volta dispiegata l'antenna, con non poche difficoltà, l'antenna venne montata su questa struttura della MIR, denominata Sofora Mast (scheda tecnica qui, a pag. 3):

Reflektor (montato su Sofora-mast)
Reflektor (montato su Sofora-mast)
Soyuz TM-29: EVA by Afanasiyev (www.spacefacts.de)
Soyuz TM-29: EVA by Afanasiyev (www.spacefacts.de)
Soyuz TM-29: EVA n. 3 (www.spacefacts.de)
Soyuz TM-29: EVA n. 3 (www.spacefacts.de)

 

Terminato l'esperimento, l'antenna venne difatti sganciata ed allontanata.
Sembrerebbe quindi essere lo stesso oggetto fotografato dall'astronauta francese. Volendo partire da una risoluzione chiara dell'oggetto inquadrato, ho provato a fare un piccolo test: ridurre la dimensione dell'antenna citata e copiarla sulla medesima foto per vedere l'effetto che fa accanto al presunto UFO:

 

Non credo ci siano dubbi che Jean-Pierre Haigneré abbia fotografato l'antenna Reflector una volta sganciata dalla strattura della MIR.

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    Ironman (sabato, 07 dicembre 2013 16:30)

    Se pensiamo che queste immagini vengono riproposte sempre nei documentari come possibili avvistamenti ufo, abbiamo già' capito come e' messa l'ufologia in generale...rqtVFR

  • #2

    KOSLINE (martedì, 10 dicembre 2013 00:07)

    ahaaaahahahah Troppo divertente :p

  • #3

    gilgamesh (martedì, 18 agosto 2015 18:55)

    purtroppo mai niente di certo...solo bufalate