Quel riflesso di una lampada sul Loch Ness

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

 

A volte mi chiedo perchè mi trovo costretto a puntualizzare, col rischio di apparire tedioso, ogni presunto avvistamento UFO che può essere facilmente spiegato con l'attenta osservazione di alcuni particolari che ne possano determinare la natura, decisamente lontana dai connotati extraterrestri.

E' il caso di una fotografia scattata dai coniugi Betts in vacanza sul Loch Ness, località che da decenni è accostata alla leggenda del suo affezionato mostro, Nessie, quale abitante speciale di quelle acque che hanno guadagnato un posto tra le mete turistiche di chi cerca un po' di mistero o la seduzione dal fascino dell'ignoto. Poesia a parte e restando in un contesto pragmatico, Alan e Anna Betts una volta rientrati dalla loro vacanza e scaricate le foto al computer, si sono accorti che una di queste mostrava un particolare insolito non notato durante lo scatto: due oggetti luminosi sorvolare il lago. Una coppia di UFO? La breve indagine che segue ne chiarisce facilmente l'origine: la luce di una lampada riflessa sul vetro.

Il presunto avvistamento UFO ha impiegato poco a circolare sul web, condiviso velocemente sui social network tanto da essere oggetto di articoli da parte del Mirror, del Daily Mail e dell'Huffingtonpost. L'immagine in questione è stata scattata nei pressi di un cottage che ha ospitato la coppia ed i genitori di lui durante il soggiorno. La foto è stata scattata dalla madre di Alan Betts, la signora Tatiana:

Image Credits: Tatiana Betts
Image Credits: Tatiana Betts

L'anomalia notata dai coniugi è rappresentata da due oggetti discoidali, quasi incandescenti, che sembrerebbero sorvolare lo specchio del lago:

Dalle notizie emerse,  la coppia risulta essere l'unica ad aver raccontato dell'episodio che nasce, non dimentichiamolo, dalla curiosità sui due oggetti notati solo dopo aver scaricato le foto al computer e non durante una diretta osservazione dell'evento, particolare questo che normalmente depone a sfavore di un avvistamento genuino ed attendibile.

 

Di più, osservando attentamente la foto si nota un particolare interessante che ho segnalato qualche giorno fa sulla pagina facebook del blog, quando la notizia non era ancora viralizzata:

 

Prima di scattare un foto attraverso una finestra, accertarsi che ogni fonte di luce interna alla camera sia spenta... altrimenti ci scappa sempre un misterioso oggetto fotografato inconsapevolmente.

 

Quello che infatti non è stato chiarito dai coniugi è se lo scatto è stato effettuato all'aperto o all'interno del cottage, di fronte ad una finestra. Secondo quanto riportato dal Daily Mail, la signora Tatiana avrebbe prodotto lo scatto all'esterno del cottage, tant'è che si legge la seguente dichiarazioe di Anna Betts:

 

We'd not seen it change that quickly before, which is why my mother-in-law went outside to take a general landscape picture.

 

Dall'articolo dell'Huffingtonpost la stessa Anna Betts avrebbe invece sostenuto, in replica ad un commento che spiegherebbe il suo avvistamento come generato da luci riflesse:

 

We never had a light on, but even if we did, it's definitely not the shape, plus there are two exactly the same discs on the picture.

 

Insomma qual'è la verità sulla location dello scatto? Come anticipato nel mio post pubblicato su facebook, lo scatto è stato certamente prodotto attraverso il vetro di una finestra. Nell'immagine si nota infatti qualcos'altro che viene riflesso. E' la parte di una parete? Una tenda?

A chiarire il mistero ci ha pensato l'ottimo Mick West, amministratore di Metabunk.org, che in questo thread ha approfondito il caso svelando ulteriori dettagli anche grazie all'individuazione della struttura che ha ospitato i signori Betts, dalla quale è stato possibile ricavare le immagini interne del cottage, nonchè della camera dalla quale è stata scattata la foto del presunto avvistamento.

 

Secondo Mick West, questa è la finestra della villetta da cui Tatiana Betts ha scattato la foto con relativa direzione:

Image Credits: Mick West | Metabunk.org
Image Credits: Mick West | Metabunk.org

Il punto di origine dello scatto e la direzione dello stesso sono stati ottenuti replicando con Google Earth l'inquadratura della foto:

Image Credits: Mick West | Metabunk.org
Image Credits: Mick West | Metabunk.org
Image Credits: Mick West | Metabunk.org
Image Credits: Mick West | Metabunk.org

Spulciando le foto disponibili sul sito che promuove i servizi offerti dalla struttura e grazie a questo video, West è riuscito a individuare quella che è verosimilmente la stanza dalla quale è stata scattata la foto dove è visibile un dettaglio che non può sfuggire: la presenza di più lampade, una in particolare individuata come miglior candidata della luce riflessa sul vetro della finestra:

Image Credits: Mick West | Metabunk.org
Image Credits: Mick West | Metabunk.org

Gli oggetti luminosi fotografati da Tatiana Betts, altro non sono che il riflesso della luce della lampada sopra riportata, sdoppiatosi probabilmente per la conformazione a doppio strato del vetro. Continuando a sfogliare le immagini delle camere del cottage, spunta fuori anche la tenda che risulterebbe l'altro "oggetto misterioso" riflesso sul vetro:

Image Credits: Mick West | Metabunk.org
Image Credits: Mick West | Metabunk.org

Quella che segue è invece una comparazione tra l'inquadratura mostrata dalla foto dei Betts e quella che risulta da una finestra del cottage (individuata sempre da West), in cui corrisponde lo stesso muro di contenimento in pietra e l'allineamento dei gradini. Da osservare come la finestra mostri un vetro a doppio strato:

Le indagini di Mick West si concludono con questa sovrapposizione tra l'oggetto ritenuto "volante e non identificato" e la sagoma della lampada. Non credo ci siano più dubbi su come l'ennesimo caso ufologico sia stato sistematicamente costruito sul nulla moltiplicato per il niente.

Image Credits: Mick West | Metabunk.org
Image Credits: Mick West | Metabunk.org

Aggiornamento 15.07.2015

Confermata in modo definitivo l'origine dei riflessi spacciati per una coppia di UFO su Loch Ness. Come infatti riportato su Metabunk.org e grazie al contatto intercorso tra l'amministratore del sito (Mick West) e il proprietario del cottage, quest'ultimo si è reso disponibile a scattare alcune foto dalla stessa camera ottenendo una comparazione che non lascia più dubbi: si tratta proprio della luce di un faretto riflessa sul vetro a doppio strato della finestra.

Image Credits: Metabunk.org / Bunloit Farmhouse
Image Credits: Metabunk.org / Bunloit Farmhouse

Scrivi commento

Commenti: 5
  • #1

    Peter (mercoledì, 17 giugno 2015 10:18)

    Complimenti per l'approfondimento, è raro trovare un'analisi così meticolosa per un caso tanto discusso quanto futile.

  • #2

    Tony (mercoledì, 17 giugno 2015 14:54)

    Questo caso dimostra come basti poco per far circolare una notizia blanda dove secondo me quei signori ci hanno abbastanza marciato. Anche se si è nel dubbio perché dare in pasto quella foto alla stampa inglese senza prima farla esaminare da un occhio esperto?

  • #3

    Bombarda (mercoledì, 17 giugno 2015 19:00)

    Ma come un avvistamento falso! Gli alieni erano scesi colo loro UFO sul Loch Ness per ammirare il mostro!!!
    Scusate ma la battuta mi è proprio scapapta.

  • #4

    Antonio (venerdì, 19 giugno 2015 17:23)

    Già il fatto di avere una immagine doppia dovrebbe far pensare che di riflesso si tratta...

  • #5

    Julio Inostroza (sabato, 17 giugno 2017 22:08)

    Excelente. Además he leído en muchos casos de los supuestos "celos" de los que investigan seriamente, con respecto a los que suben fraudes a la web, por ser tan exitosos. ¿Exito a través del fraude y la mentira descarada?. No lo creo.