No, la NASA non censura le immagini della ISS e quell'oggetto non è un UFO

Ci risiamo. Ancora una volta la NASA viene accusata da quattro debosciati di aver tagliato, censurato, delle immagini scomode, compromettenti, imbarazzanti, che mostrerebbero l'ingresso di un UFO nell'atmosfera terrestre. Il tutto puntualmente registrato da una delle telecamere della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) che, guarda caso, avrebbe deliberatamente interrotto la diretta nel momento in cui il presunto oggetto non identificato avrebbe varcato i confini terrestri. Il fautore di questa nuova perla complottistica è il noto canale hoaxer Streetcap1, da tempo incluso nella black list, e già responsabile di precedenti falsi allarmi. Vediamo questa volta di cosa si è realmente trattato.

Lo scorso 9 luglio, dal canale Streetcap1 spunta fuori questo video che, nel momento in cui scrivo questo articolo, ha raggiunto (lo trovo davvero assurdo) quasi 1.800.000 visualizzazioni, grazie al fatto che diversi tabloid inglesi (tra i primi The Mirror) hanno rilanciato questa cialtronata fornendo all'utente un'immeritata visibilità:

 

Nelle immagini si nota un oggetto luminoso che entra nell'atmosfera terrestre, o almeno è ciò che molti percepiscono stia avvenendo. Come di consueto, quel cialtrone di Streetcap1 si è ben guardato dal fornire il link del video originale per non rischiare di fornire elementi utili alla spiegazione del caso: una sequenza di fotogrammi decontestualizzati, tagliati e zoomati rendono infatti davvero poco rispetto al reale scenario registrato dalla ISS.

 

Lo sforzo è stato tuttavia inutile, come presto vedremo, perchè partendo dalla data di registrazione del video (9 luglio 2016) sono risalito alle registrazioni originali tratte dalla ISS HD Earth Viewing Experiment (HDEV) per capire cosa realmente sia stato filmato rispetto a quanto mostrato dall'hoaxer.

Osservando la galleria video del 9 luglio (ce ne sono otto), ho individuato quello che dovrebbe essere stato oggetto di attenzione da parte di Streetcap1, partendo dal timecode 01:16:30.

 

Non solo. Dalle immagini originali, nel loro corretto contesto, si osserva che l'oggetto si presenta subito dopo il tramonto orbitale. Un particolare, questo, non mostrato dall'hoaxer e che aiuta invece a capire meglio la sequenza del suo transito. Dando un occhiata ad altri filmati registrati nello stesso giorno, si scopre che l'oggetto si ripresenta nello stesso modo, nella stessa posizione, con analoga inquadratura rivolta verso il tramonto orbitale, comparendo subito dopo di esso. Ho contato almeno altri tre video con lo stesso transito, più precisamente questo, questo e questo.

 

Ecco un'immagine dove ho raggruppato i quattro fotogrammi tratti dai rispettivi video che ho individuato, dove l'oggetto risulta visibile nei tempi indicati dal timecode, subito dopo il tramonto orbitale, così come ho riportato in un mio post dello scorso 13 luglio ripreso anche da fanpage.it:

 

Dettaglio importante: in questi ultimi video lo stesso oggetto transita senza che la NASA tagli o censuri le immagini.

Ragioniamo un attimo. Se l'agenzia spaziale americana avesse realmente voluto censurare l'UFO, come mai negli altri passaggi in cui l'oggetto si ripresentava le immagini scorrono senza alcuna interruzione? Semplicemente perchè non esiste alcuna censura, ma solo una ricorrente perdita del segnale che frequentemente avviene in tutti i filmati tratti dalla ISS Live Feed come già spiegato per un'altra precedente bufala.

 

Sappiamo quindi che non si è trattato di un evento singolare e che non c'è alcun oggetto che attraversa l'atmosfera terrestre subito dopo il tramonto orbitale. Ricordiamo, infatti, che la ISS compie circa quindici orbite al giorno e le sue telecamere si trovano spesso ad inquadrare il tramonto. Che cos'è, dunque, l'oggetto che segue (apparentemente) il Sole subito dopo il suo tramonto? Escludendo, in questo caso, riflessi, satelliti o altri oggetti artificiali, avevo ipotizzato un astro, cioè una stella o un pianeta. Si è trattato, infatti, di Venere.

 

La conferma ci giunge da questa ottima video analisi del 14 luglio, in cui il canale YouTube Astronomy Live propone un'efficace comparazione tra la sequenza video della ISS e quella di un planetario virtuale impostato con la medesima inquadratura:

 

Ecco, in questa mia animazione, la parte saliente del video che chiarisce definitivamente la natura dell'oggetto:

 

La stessa conferma arriva anche da un articolo di Seeker.com, che così conclude:

So what, apart from the sun, would be dropping toward the horizon, just after sunset?

As any amateur astronomer knows, if you have clear skies shortly after sunset, often the brightest "star" in the twilight sky is Venus. And that's what we're seeing here. It's not a UFO, it's most definitely a very well known object. And we see it set after the sun, every 90 minutes in the space station live feed.

It's a planet.

It's Venus.

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    Jonny (venerdì, 15 luglio 2016 18:21)

    Impeccabile analisi, bravissimi!

  • #2

    Enrico Langella (mercoledì, 20 luglio 2016 19:33)

    Grazie di questo lungo chiarimento, per me è impossibile districarmi tra questi filmati quando non vengono elencati i link originali perchè il rischio è che tutto sia ormai un fake. Invece fa piacere sapere che il video è vero ma è spiegabile.
    Ottimo lavoro continuate così.

  • #3

    Chiara (giovedì, 21 luglio 2016 10:45)

    (*) Molto interessante! Per ricollegarmi a questo tema vi consiglio la lettura di un libro appena pubblicato, ovvero "prendiamo coscienza degli alieni imparando a riconoscerli". Ci tengo a sottolineare, che tutto il contenuto del libro è pura esperienza PERSONALE vissuta in prima persona dalla scrittrice e fondatrice dell' Accademia di Coscienza Dimensionale Angel Jeanne, la quale vi ha inoltre inserito importanti fotodocumentazioni di REALI CHIP ALIENI da lei stessa rinvenuti nel suo corpo e rimossi (nel libro viene spiegato anche in che modo) .

    * Il post è stato moderato dall'amministratore per rimuovere tutti i link che rimandano alla lettura e all'acquisto del citato libro. Qui non è consentito fare spam.