Quale spiegazione per l'UFO filmato da un elicottero della Marina militare cilena?

Si tratta dell'evento ufologico più discusso del momento che ha catturato l'interesse non solo dei soliti lestofanti del fenomeno UFO (italiani e non), ma anche di numerosi esperti che hanno dato il loro professionale e prezioso contributo per la risoluzione di un caso molto controverso.

Tutto ha avuto inizio da questo articolo di Leslie Kean pubblicato sull'Huffington Post con il quale si è dato ampio risalto ad un video risalente all'11 novembre 2014, registrato da una telecamera FLIR (telecamera agli infrarossi) installata su un elicottero della Chilean Navy, la Marina militare cilena. In tale filmato, della durata di dieci minuti circa, si distingue uno strano oggetto volante con relativa (temporanea) scia che non è stato identificato né dai militari coinvolti né dal CEFAA (Comité de Estudios de Fenómenos Aéreos Anómalos), l'agenzia cilena che si occupa di investigare, per conto del governo, su presunti fenomeni aerei anomali. Si arriva così alla notizia, divenuta oggi virale, che il governo cileno ha rilasciato un video di un autentico UFO che gli "esperti" incaricati del CEFAA hanno dichiarato tale. Vediamo quali altre indagini sono state effetuate dopo la pubblicazione del video e che esiti hanno prodotto.

Il video del presunto UFO che espelle "qualcosa"

Attraverso il canale YouTube ufosontherecord's channel sono stati pubblicati quattro filmati del caso in esame; quello che segue è la versione estesa di dieci minuti che ha totalizzato quasi un milione di visualizzazioni:

Come si può notare, l'inquadratura si concentra su un determinato punto di osservazione che registra, in modalità infrarosso, un oggetto dalla forma non chiara in quanto avvolta dagli "aloni scuri" generati dal FLIR (sensibile alla radiazione termica), sintomo che dall'oggetto viene prodotta una fonte di calore.

Le indagini del CEFAA e la relazione dei ricercatori francesi

Secondo quanto dichiarato dal CEFAA e dalla stessa Leslie Kean, dopo due anni di analisi e indagini si è arrivati alla conclusione che l'evento risulta inspiegabile, l'oggetto non identificato e che le teorie proposte sono state escluse dalla verifica dei dati raccolti. Ma di quali teorie si sta parlando?

Si fa probabilmente riferimento ad una dettagliata relazione, pubblicata solo da pochissimi giorni attraverso il gruppo facebook UFO-Pragmatism (commento di Curt Collins del 6 gennaio, 22:39) e solo dopo il clamore suscitato dal caso, redatta da alcuni ricercatori francesi anch'essi incaricati nelle analisi delle immagini. Parliamo di François Louange, Antoine Cousyn e Geoff Quick che hanno redatto il seguente report, rimasto chiuso nel cassetto per oltre un anno fino a quando il caso non è scoppiato.

La spiegazione proposta, sulla base delle informazioni acquisite e delle analisi effettuate, è che il presunto UFO fosse un aereo di linea a due motori in fase di atterraggio mentre il materiale apparentemente espulso dal velivolo altro non era che la sua scia di condensazione o, in alternativa, un diverso materiale di scarico:

The object observed in the video was most probably a medium-haul twin jet airliner in a landing phase, flying ahead of the helicopter at a higher velocity, with a low height and a low velocity, in view of landing.

 

La replica del CEFAA? Poche righe leggibili in questa pagina, dove viene contestata l'ipotesi aereo e relativa scia di condensazione:

Algunos analistas han sugerido la hipótesis de que se trate de un avión de línea de mediano tamaño y que las estelas del elemento que se desprende, pueda ser el agua de reserva del interior del aparato, arrojado por la tripulación. Sin embargo, meteorología afirma que ni la altitud a la que se desplazaba el objeto, ni la temperatura ambiente de ese momento, permitían tal tipo de estela de condensación.

La svolta: la nuova indagine prodotta dal team di Metabunk.org

Nelle ore immediatamente successive alla pubblicazione dell'articolo di Leslie Kean, dopo aver visionato anch'io il video ho chiesto all'esperto Mick West, autore di Metabunk.org, se nel discusso filmato venisse mostrato un aereo con relativa scia di condensazione:

In poco più di tre giorni, da quel "Maybe" (forse) del 7 gennaio di Mick West, su Metabunk è stata prodotta una delle più approfondite analisi tecniche che abbia mai letto e condiviso, la cui conclusione può essere riassunta attraverso questo materiale video grafico realizzato dallo stesso West:

Credits: Mick West | Metabunk.org
Credits: Mick West | Metabunk.org

 

Le analisi del filmato, una miglior comprensione di come funziona una videocamera FLIR, la lettura del traffico aereo di quel giorno, la verifica delle rotte aeree su Planefinder.net, la simulazione delle stesse su Google Earth, tutto questo ha permesso di stabilire al team di Metabunk che l'11 novembre 2014 l'elicottero della Marina militare cilena ha filmato due aerei di linea (e relativa scia di condensazione aerodinamica): un Airbus A340 del volo IB6830, quello maggiormente ripreso e ritenuto un oggetto volante non identificato; un Airbus A320 del volo LA300, ritenuto erroneamente dal CEFAA lo stesso oggetto non identificato che si ripresentava alla fine del video.

Il CEFAA e Leslie Kean: un'accertata coppia di fonti inattendibili

Qualcuno potrebbe iniziare a chiedersi come sia possibile che un'agenzia investigativa legata al governo cileno, il CEFAA, ed un accreditata giornalista dell'Huffington Post, Leslie Kean, possano aver commesso un errore di valutazione così grossolano da reputare questo caso come un evento ufologico inspiegabile, tanto da renderlo pubblico con toni decisamente eclatanti.

 

Purtroppo non è la prima volta che la Keane puomuove presunti avvistamenti UFO mal indagati dal CEFAA, come il clamoroso episodio degli oggetti che avrebbero intersecato degli aerei militari sulla base aerea di El Bosque: un caso abilmente smontato da HOAXkiller1 qui e qui (spoiler: gli UFO erano solo insetti) e dettagliatamente raccontato dallo studioso e debunker Robert Sheaffer (qui e qui).

Oppure quando un banale riflesso era stato giudicato dallo stesso CEFAA the world’s best UFO photo, come ci racconta il noto sito di Forgetomori.

 

A mio avviso, ci troviamo di fronte ad un pessimo curriculum di un centro ufologico che dimostra di avere a cuore un unico interesse: promuovere presunti avvistamenti UFO inspiegabili, farne un evento e raccogliere ulteriori consensi da chi preferisce credere senza verificare i fatti. Un po' come capita ormai a tutti i sedicenti centri ufologici del mondo di sospetta capacità ed affidabilità, che basano la loro sopravvivenza anteponendo la diffusione del mistero e dell'ignoto alla corretta divulgazione del fenomeno UFO, anche se questa dovesse sistematicamente smentire (o meglio spiegare) ogni singolo avvistamento.

 

Fonti aggiuntive: articolo del CISU - articolo di Robert Sheaffer

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    Valdo (martedì, 10 gennaio 2017 19:15)

    Cavolo che analisi quelli di Metabunker! Abbiamo 2 anni di indagini fatte da un centro ufologico nazionale, senza ricavare nulla, contro 2 giorni da parte di un gruppo di amatori dell'ufologia che hanno risolto il caso. Questi ufologi devono andare in pensione!!!!

  • #2

    Filippo (mercoledì, 11 gennaio 2017 08:00)

    Davvero non capisco perché tanto chiasso per un video del genere. Si vede abbastanza bene che le immagini, quando passano dall'infrarosso alla modalità normale, inquadrano una normale scia di condensazione. E quale misterioso oggetto può emetterla se non un aereo?
    Un caso gonfiato come una zampogna.

  • #3

    Giovanni (giovedì, 12 gennaio 2017 07:55)

    Ma io mi chiedo..... mai una volta che si veda un velivolo chiaro, sconosciuto ma con immagini pulite. O sono mosse, o fuori fuoco, o sgranate e ora pure all'infrarosso.
    Ma basta, che pagliacciata!!!!!!