La presunta identità nascosta dietro il canale hoaxer "Section 51"

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

 

È un concetto ripetuto, purtroppo, svariate volte fino a generare quel senso di nausea: da diversi anni il fenomeno UFO è gravemente contaminato dai falsi avvistamenti. Molti di questi sono inventati di sana pianta e creati ad hoc da utenti specializzati nella pubblicazione e diffusione di filmati che per i loro contenuti "clamorosi" riescono a diventare virali in pochi giorni, grazie anche alla complicità di alcuni siti esteri, in particolar modo inglesi, che attraverso la condivisione sui social network garantiscono al singolo hoaxer migliaia di visualizzazioni verso il proprio canale YouTube.

Accade, quindi, che sebbene un video possa spesso apparire una spudorata manipolazione digitale, un ridicolo fake, il consenso che ne scaturisce è vasto, il danno ormai è fatto e l'hoaxer raggiunge così il suo scopo: migliaia di condivisioni e visualizzazioni del suo "lavoro" con conseguente (ingiusto) guadagno attraverso il sevizio di affiliazione di YouTube.

Alcuni di questi utenti sono noti, come i fratelli (gemelli) Blake e Brent Cousins autori del canale Thirdphaseofmoon, nonché Tyler Glockner del canale Secureteam 10.

A queste identità è possibile aggiungerne un'altra, quella presunta appartenente al sito (freezepage) del canale Section 51 2.0 (nato dal defunto Section 51) già oggetto di debunking e canzonatura da parte di Captain Disillusion e UFO Theater. Ecco cos'è spuntato fuori da una semplice ricerca sul web.

 

Una doverosa premessa: personalmente non ho alcun interesse a conoscere le vere generalità di chi si diverte a spacciare falsi avvistamenti UFO mediante foto e video. Quello che più mi incuriosisce è capire quali interessi, retroscena e referenze potrebbero nascondersi dietro un autore che con spavalderia e spudoratezza insiste nel convincere i suoi lettori che i cieli di tutto il mondo sono invasi dagli extraterrestri.

Mi interessa capire se si tratta di uno sfigato qualunque che cerca di sbarcare il lunario frodando gli internauti con bufale e fake, oppure di un professionista la cui attività di hoaxer potrebbe discostarsi di molto dalle  credenziali e referenze acquisite durante gli studi o nel corso della carriera lavorativa.

 

Chi apre un sito internet può scegliere di rendere visibile l'intestazione dello stesso oppure nasconderla. L'autore del sito Section 51 ha optato per la trasparenza dei dati, per cui ciò che segue non è alcun segreto infranto né sto ledendo la privacy dell'hoaxer in questione: sono informazioni libere ed accessibili a tutti attraverso la veloce interrogazione del sito domaintools (o di risorse simili).

 

Secondo Domaintools (freezepage) il sito secion51-ufo.com è intestato al francese Jean Wzgarda, creato attraverso la piattaforma Overblog.

Cercando questo nome su Google, i risultati sono alquanto interessanti: risulta infatti un Jean Herbert Wzgarda titolare di questo sito (freezepage), le cui competenze tecniche in fatto di computer grafica non sembrano lasciare spazio a dubbi. Interrogando nuovamente Domaintools, anche quest'ultimo sito riporta informazioni che sembrano coincidere con quelle di Section 51. Non è nemmeno un mistero che dal profilo Twitter del citato hoaxer, alcuni suoi tweet automatici in quanto collegati all'omonimo canale YouTube sono, difatti, in lingua francese:

Da altre informazioni acquisite risulta che Jean Herbert Wzgarda lavora per la AElementworks, di cui il fratello Jean Sylvain ne è direttore artistico, regista, produttore, supervisore FX e graphic designer 2D/3D.

Jean Herbert risulta invece il principale referente della francese AElementcomics, dove riveste i seguenti ruoli.

 

Leggendo tutte le notizie afferenti i fratelli Wzgarda ed in particolar modo quelle relative a Jean Herbert, sembra che l'attività professionale di quest'ultimo sia ben avviata, con diversi progetti sviluppati ed altri in cantiere. Se, come sembra, è davvero lui l'autore di Section 51, cosa lo spinge a produrre così tanti fake prendendo per i fondelli gli utenti che incappano nei suoi "lavori"?

Ho anche provato a rivedere alcuni dei filmati pubblicati da Section 51 per verificare se ci fosse qualche piccolo riferimento, un minimo indizio, che inducesse il lettore a visitare il sito della AElementworks sulla base del ben noto viral marketing: francamente, a parte una notevole somiglianza dei contesti bellico militari con battaglie (ed incontri) contro UFO e alieni, non ho individuato altre analogie che, non lo escludo, potrebbero essermi sfuggite.


Aggiornamento 10.01.2016

Attraverso facebook sono stato contattato privatamente da Jean Herbert Wzgarda che ha tenuto a precisare di non essere, né di conoscere Section 51 e né di avere alcun legame con il citato hoaxer.

Stando a quanto mi ha scritto Wzgarda, egli sostiene che qualcuno potrebbe aver abusato del suo nome per registrare il sito del citato hoaxer, dal quale si dissocia dalla sua attività.

 

Non ha gradito vedere i suoi lavori grafici accostati a quelli di Section 51, invitandomi cortesemente a rimuoverli dal presente articolo. Invito che accolgo.

 

Smentendo quindi ogni relazione col citato hoaxer, restano confermate - a mio modo di vedere - quelle che risultano solo delle curiose coincidenze: 1) c'è un utente francese (Section 51), esperto di CGI e video editing, che utilizza il nome di un noto esperto di grafica computerizzata (Jean Wzgarda) - sempre francese - per intestarsi il sito dove pubblica fake sugli UFO; 2) il sito dell'hoaxer è radicato sul portale francese Overblog, che risulta essere la stessa piattaforma (stesso server) del sito di Wzgarda; 3) Section 51 aveva aperto un account (poi rimosso) presso Patreon per ricevere donazioni finalizzate al finanziamento di nuovi filmati in stile sci-fi; 4) anche il sito di Wzgarda ha attualmente un profilo aperto su Patreon per essere incoraggiato a realizzare nuovi lavori; 5) lo scenario principale dei filmati di Section 51 vede continue battaglie di militari contro UFO e alieni, un tema altrettanto richiamato nei lavori dell'esperto Jean Herbert.

 

Mi travesto così da Adam Kadmon ed esclamo: solo coincidenze? Un abbraccio.


Aggiornamento 12.01.2016

Quello che vedete qui accanto è uno dei messaggi inviatimi dal francese Wzgarda in cui mi spiegava che ero incappato in un grosso errore, che lui non è - nel modo più assoluto - tale Section 51, tant'è che nello stesso testo (oscurato per ovvie ragioni di privacy) chiedeva What is Section 51?

 

Possibile che Wzgarda sia così distratto e confuso da non ricordare che questo hoaxer è da lui seguito su Twitter?

 

Come risulta, ovviamente, che Wzgarda è un follower di Section 51. Solo coincidenze?

Articoli correlati

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Bruno (venerdì, 08 gennaio 2016 08:44)

    Un professionista del fumetto e del disegno che si presta a questa farsa per il dio denaro......... che vergogna!!!!

  • #2

    Bobo (venerdì, 08 gennaio 2016 10:50)

    Che sputtanamento!!!! Se voleva fare il figo doveva almeno oscurare i dati del suo sito.